2018: Alimenti a fini medici speciali e per i diabetici detraibili al 19%

Nel Legge di Bilancio 2018 è stata approvata la detrazione per cibi speciali e per i cibi per i diabetici, ad esclusione di quelli per i celiaci e i lattanti.

La stessa Associazione Italiana Celiachia chiarisce che “le detrazioni introdotte sono rivolte agli alimenti a fini medici speciali AFMS, inseriti nella sezione A1 del Registro Nazionale di cui al Decreto del Ministero della Sanità 8.6.2001, che non comprendono gli alimenti senza glutine destinati ai pazienti celiaci, categoria specifica contenuta nella sezione A2 del Registro Nazionale”.

La detrazione al 19% quindi cosa interesserebbe e cosa escluderebbe, in particolare cosa sono gli Alimenti a fini medici speciali o AFMS, cosa prevede la normativa per i cibi per i diabetici e quelli per le malattie metaboliche.

Cosa sono gli Alimenti a fini medici speciali o AFMS?

Il Ministero della Salute fa chiarezza circa gli AFMS riportandone una definizione ad hoc: “un prodotto alimentare espressamente elaborato o formulato e destinato alla gestione dietetica di pazienti, compresi i lattanti, da utilizzare sotto controllo medico; è destinato all’alimentazione completa di o parziale di pazienti con capacità limitata, disturbata o alterata di assumere, digerire, assorbire, metabolizzare o eliminare alimenti comuni o determinate sostanze nutrienti in essi contenute o metaboliti, oppure con altre esigenze nutrizionali determinate da condizioni cliniche e la cui gestione dietetica non può essere effettuata esclusivamente con la modifica della normale dieta.”.

In buona sostanza tra gli Alimenti a fini medici speciali che vengono catalogati dalla direttiva 99/21/CE sono ascrivibili le seguenti tre categorie:

  • prodotti completi dal punto di vista nutrizionale con una formulazione standard dei nutrienti
  • prodotti completi dal punto di vista nutrizionale con una formulazione in nutrienti adattata ad una specifica malattia, un disturbo o uno stato patologico
  • prodotti incompleti dal punto di vista nutrizionale con una formulazione standard o adattata ad una specifica malattia, un disturbo o uno stato patologico, che non rappresentano l’unica fonte alimentare giornaliera.

Pertanto, devono essere utilizzati dal paziente sotto controllo medico.

La detrazione alimenti diabetici al 19% è una nuova agevolazione approvata dalla commissione Bilancio al Senato che potrebbe portare rappresentare un validissimo sostegno alle famiglie italiane in cui sia presente almeno un componente affetto da diabete, fatta eccezione della celiachia e di quelli per i lattanti.

Esclusi dalla detrazione al 19% i prodotti per la celiachia ovvero tutti quei prodotti che sono commercializzati in Unione Europe con la dicitura “senza glutine-gluten free”.

Esclusi dalla detrazione anche i prodotti per i lattanti.

Seguiteci anche su Facebook: